La  storia di Pienza è legata al suo fondatore : Papa Pio II

(Enea Silvio Piccolomini) qui nato nel 1405.

L’allora Corsignano era una borgata fortificata

e Pio II volle vi sorgesse una città il cui nome ricordasse il suo papato.

Pretese che famosi architetti ed artisti lavorassero ad un progetto

legato all’età ricca di promesse che si stava aprendo: il Rinascimento.

In tre anni sorse Pienza, la “Città d’Autore”, la “Città Ideale”, la “Città Utopia”,

la città “nata da un sogno di bellezza” come scrisse Giovanni Pascoli.

Pienza è un piccolo borgo nel sud della Toscana,

nella famosa Val d'Orcia, assolutamente da visitare tra soffici e poetiche colline

e favolosi panorami.

Alle spalle del Duomo si gode di una visione complessiva della valle

che da qui si abbraccia con un solo sguardo.

 Le linee morbide delle colline si fondono fra loro

tra il grigio madreperla dei calanchi.

II colore della terra e delle erbe delle colline

assume toni ora contrapposti, ora sfumati,

a seconda delle stagioni.

Cipressini neri e grandi querci solitarie,  linee ordinate di vigneti

e  punte argentee di oliveti convivono in armonia.

Scorrendo lo sguardo verso l'orizzonte, sulla sommità delle colline,

spunta improvvisa la sagoma delle rocche e dei castellari.

Si distinguono gli agglomerati di Monticchiello, Castiglioncello del Trinoro  Contignano, Radicofani, Campiglia, Castiglione e

 Rocca d'Orcia, Vignoni, S. Quirico, Montalcino,

ed ancora fattorie, vigne, olivi, alberi da frutto, case coloniche, superfici boschive, calanchi, siepi e sentieri…

Contatti:
ilborgoinfo@gmail.com
Simone 333 7203686
 
                                                  

Info English:

ilborgoinfo@gmail.com

Emi 348 6461244

  • Facebook
  • YouTube
  • Instagram